Nulla di variato rispetto al 2017 per i Revisori legali iscritti all’apposito Registro per quanto riguarda il pagamento del contributo annuo obbligatorio, come previsto dall’art. 21 comma 8 del D.Lgs 39/2010.

Il Decreto del M.E.F. di prossima pubblicazione dovrebbe prevedere che tutti i Revisori legali iscritti al Registro, sia alla sezione “A” che a quella “B”, versino nel mese di gennaio 2018, in unica soluzione, la somma di € 26,85.

Il contributo potrà essere versato o mediante pagamento elettronico attraverso i servizi offerti dal Nodo dei pagamenti SPC dell’Agenzia per l’Italia Digitale – AgID – denominato «PagoPA» o tramite i convenzionali strumenti di pagamento, mediante il bollettino postale premarcato intestato a CONSIP SpA.

Conseguentemente nella prima metà di Gennaio 2018 tutti i revisori legali (Sezione A e B), riceveranno come l’anno scorso una comunicazione ufficiale con l’indicazione dell’entità del contributo da pagare entro il 31 Gennaio 2018 secondo le modalità sopraindicate.

In caso di mancata ricezione del bollettino premarcato, gli interessati potranno effettuare il versamento utilizzando un bollettino postale in bianco. L’importo dovrà essere versato sul c/c postale n. 1009776848 intestato a Consip S.p.A. e nella causale dovrà essere riportata l’annualità di riferimento ed il numero di iscrizione al Registro od il codice fiscale.

Ricordiamo che in caso di omesso o ritardato pagamento, il MEF può adottare nei confronti dei morosi i provvedimenti di cui all’art. 24 ter del D.Lgs. 39/2010, come modificato dal D.Lgs. 135/2016. Sono poi dovuti gli interessi nella misura legale, con decorrenza dalla scadenza del contributo e fino alla data dell’effettivo versamento oltre agli oneri amministrativi connessi alla correlata attività di recupero del credito.